WORKSHOP 2015


SABATO 21 MARZO 2015

9.30 - 18.30

Montecatini Terme (PT) 

presso Grand Hotel Panoramic


WORKSHOP con il Prof. Camillo Loriedo


IL RUOLO DELLA FAMIGLIA

NEI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE


DCA



Il Workshop di alta formazione clinica ha lo scopo di offrire a professionisti qualificati, specialisti a vari livelli della nutrizione, un momento di formazione e di aggiornamento sui Disturbi del Comportamento Alimentare. A tal proposito, stiamo assistendo ad un fenomeno abbastanza atipico nel mondo delle malattie legate all’alimentazione, nel senso che non solo ne aumenta il numero, ma  aumenta anche l’età di insorgenza, non solo più precoce ma anche più tardiva. Ad oggi, insieme  all’anoressia nervosa, ritenuta per molto tempo il disturbo più grave, ci sono disturbi ritenuti più gravi e più diffusi, quali la bulimia; questo significa che il numero dei casi è superiore ed anche i rischi di vita sono molto più alti, e questo non corrisponde ad un’attenzione altrettanto alta, aspetto che significa un pericolo; quando una patologia così grave sfugge ai familiari ed ai medici questo vuol dire che corriamo un grosso pericolo di mortalità. Nelle giovani donne anoressia e bulimia sono le prime cause di mortalità ed oggi questi disturbi sono diventati la prima causa di morte anche nei giovani di sesso maschile superando di poco e da poco gli incidenti stradali. Un altro disturbo poco conosciuto ma molto frequente è il Disturbo dell’Alimentazione Incontrollata (Binge Eating Disorders) in cui le persone assumono cibo e non hanno nessun metodo di compenso. Il disturbo alimentare coinvolge la sfera emotiva dell’individuo. Dietro all’apparenza fisica esiste un’incapacità di esprimere attraverso la verbalizzazione, attraverso un contatto di tipo affettivo quello che si dovrebbe esprimere a quel livello e che invece finisce per diventare semplicemente corporeo. Bisogna porre attenzione al piano delle emozioni e della sensibilità e vedere i comportamenti che preannunciano la presenza di una possibile malattia. L’anoressia nervosa spesso è preceduta dall’ortoressia, attenzione esagerata al tipo di cibo e calorie, mentre un’altra misconosciuta patologia, più maschile che femminile, è la vigoressia, ovvero il bisogno di essere assolutamente in forma dal punto di vista fisico; l’attenzione verso il corpo ed il cibo viene esaltata e nasconde spesso un’incapacità a prestare attenzione e a capire e decodificare le emozioni. Questi sono segnali della malattia. In tali casi, le relazioni  familiari sono molto importanti; Il cambiamento nel sistema familiare, infatti, è un requisito di grande utilità per l’esito della cura e per arginare il rischio di ricadute. Diventa quindi importante il coinvolgimento della famiglia, per migliorare la qualità delle relazioni. La famiglia è quindi una risorsa integrante delle varie fasi di trattamento.

Come abbiamo visto, il cibo ha un collegamento forte con le emozioni. Nei disturbi alimentari il cibo (e il corpo) assumono un valore emotivo e diventano il pensiero principe della persona e cioè ciò che la definisce. Attraverso un percorso di cura, nel tempo, si comprende a fondo quel valore e i vari sintomi vengono svuotati del loro originario significato. In questo modo il cibo può ritornare ad essere solo cibo. In tal senso, tra le strategie di intervento più efficaci, ci sono la possibilità di una diagnosi precoce e di un trattamento adeguato. Nel corso del Workshop verranno trattati in maniera approfondita questi temi, con  possibilità di interazione e confronto con il relatore.

 

 

 

loriedo

Il Prof. Camillo Loriedo è Professore Associato di Psichiatria della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", ha la Cattedra di Psichiatria nel Corso di Laurea ed è Presidente del Corso Integrato di Psichiatria e Psicologia Clinica. Direttore della UOC di Psichiatria e Disturbi dell’Alimentazione, della Università "La Sapienza" di Roma. Vicedirettore della Scuola di specializzazione in Psichiatria dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Coordinatore per l’Assistenza e il Trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare della Regione Lazio. Direttore Scientifico e Didattico dell’Istituto Italiano di Psicoterapia Relazionale di Roma e della Scuola Italiana di Ipnosi e Psicoterapia Ericksoniana. Presidente Fondatore della Società Italiana di Psicoterapia (SIPSIC). Past President della International Society of Hypnosis (ISH) e dal 2000, Presidente della Società Italiana Milton Erickson (SIME). Dal 1998 membro del Board of Directors della Milton H. Erickson Foundation: ha ricevuto il Milton H. Erickson Lifetime Achievement Award e la Benjamin Franklin Gold Medal, i due riconoscimenti più ambiti e prestigiosi in ambito internazionale per l’ipnosi. Direttore Responsabile di Rivista di Psicoterapia Relazionale e Ipnosi è autore di numerosi testi e articoli scientifici pubblicati in molte lingue.

Socio Fondatore e Presidente (1992-1997) della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale (SIPPR)

 Socio fondatore e primo Presidente (1997-2000) della Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (FIAP)

 Socio fondatore della European Family Therapy Association (EFTA)

 Socio fondatore della Società Italiana di Psicoterapia Relazionale Sistemica (SIPRES) 


 

Il Workshop è rivolto Medici Chirurghi, Psicologi, Psichiatri, Psicoterapeuti, Nutrizionisti e Dietisti.

Il Workshop ha ottenuto l'accreditamento di 10 crediti ECM.


PROGRAMMA PRELIMINARE

9.00 Accoglienza Partecipanti

9.30 Inizio Lavori

11.15 Pausa

11.30 Ripresa Lavori

13.30 Pausa Pranzo

14.30 Ripresa Lavori

16.30 Pausa

16.45 Ripresa Lavori

18.30 Consegna Questionari ECM e Attestato di Partecipazione e Chiusura Workshop

 

ISCRIZIONI (compresa IVA): 

  • 100.00 euro entro il 12 marzo 2015 (termine ultimo delle iscrizioni)

Clicca qui per scaricare il modulo per l'iscrizione all'evento

 Clicca qui per scaricare la locandina dell'evento

 Per informazioni ed iscrizioni puoi contattarci anche ai seguenti recapiti:


Dott. Matteo Paganelli   338-8344648 

Dott.ssa Lisa Colliva   349-8449076

Invia un e-mail a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per contattare hotel convenzionati chiamare il numero 0572 911864 (chiedere della sig.ra Michela)


Con il patrocinio:    

                                      ordine medici


Con il contributo di:         banca pescia     


                     

                                                         lions